La perdita definitiva dei dati da un supporto meccanico (hard disk), il più delle volte è dovuto ad un danno meccanico a seguito di usura, sbalzi di corrente o caduta accidentale.

Tali eventi, determinano un problema meccanico, che genera il famigerato rumore click clack o sibilo.

Diversamente dagli SSD, che non hanno componentistica meccanica, ma solo elettronica, gli hard disk tradizionali hanno componenti meccanici all’interno dell’involucro sigillato.

All’interno tutti i componenti funzionano all’unisono ad una velocità impressionante e con distanze tra i vari componenti nell’ambito dei micron (un millesimo di millimetro).

In queste condizioni è facile immaginare una caduta accidentale o uno sbalzo elettrico che danni può arrecare, infatti basta poco affinché i componenti all’interno, si tocchino o tocchino la superficie sulla quale sono memorizzati i dati, provocando solchi e graffi, rendendo la lettura dei dati impossibile.

E’ ugualmente ovvio che, se proseguiamo ad alimentare il supporto e a fare continui ed inutili tentativi di accesso ai dati, il danno procurato, si propaga sempre di più all’interno del supporto, fino a rendere il recupero dei dati impossibile.

Quindi, se avete sentore di un problema con l’hard disk o se sentite rumori e non accedete più ai dati, FERMATEVI, NON PROSEGUITE e chiamate dei professionisti che possono aiutarvi, altrimenti PERDERE I VOSTRI DATI DEFINITIVAMENTE.