Google annuncia ai suoi utenti e clienti come si sta adeguando al Gdpr, pienamente in vigore dal 25 maggio nell’Ue. Il regolamento riguarda le aziende che utilizzano la pubblicità online e le soluzioni di misurazione nel momento in cui gli utenti nello Spazio economico europeo (See) accedono ai loro siti e alle loro applicazioni.

“Oggi vogliamo condividere maggiori informazioni sulle misure che stiamo adottando per prepararci al regolamento GDPR, che comprendono l’aggiornamento delle nostre Norme relative al consenso degli utenti dell’UE, nonché le modifiche ai termini del contratto e ai nostri prodotti. Tali misure aiuteranno sia i partner che Google a soddisfare i nuovi requisiti”, scrive Google ai suoi utenti.

Google sta aggiornando le Norme relative al consenso degli utenti dell’UE in modo che riflettano i nuovi requisiti legali del Gdpr. Tali norme stabiliscono le responsabilità dei partner in merito alla divulgazione di informazioni agli utenti finali (e all’ottenimento del consenso dagli stessi) dei loro siti e delle loro applicazion.

Nel caso di DoubleClick for Publishers (DFP), DoubleClick Ad Exchange (AdX), AdMob e AdSense, Google e i suoi clienti operano come responsabili indipendenti del trattamento dei dati personali gestiti in questi servizi.

Attraverso i nuovi termini, Google si impegna a rispettare i propri obblighi previsti dal Gdpr in relazione all’utilizzo di dati personali associati a questi servizi. E ha annunciato:

  • “A breve, introdurremo i termini tra titolari del trattamento dei dati per DFP e AdX per i clienti che devono accettare termini online”.
  • “Entro il 25 maggio 2018 introdurremo anche nuovi termini per AdSense e AdMob per i clienti che devono accettare termini online”.

Se si utilizza Google Analytics, Attribution, Optimize, Tag Manager o Data Studio, sia le versioni gratuite sia quelle a pagamento, Google opera come responsabile del trattamento dei dati personali gestiti all’interno di questo servizio.

Al fine di garantire la conformità con il regolamento Gdpr, Google ha dichiarato di adottare le seguenti misure:

  • Lancio di una soluzione a supporto dei publisher che vogliono mostrare solo annunci non personalizzati
  • Introduzione di nuovi controlli per le transazioni programmatiche di DFP/AdX, AdSense per i contenuti, AdSense per i giochi e AdMob per consentirti di controllare quali terze parti misurano e pubblicano annunci per gli utenti dello Spazio economico europeo sui tuoi siti e sulle tue applicazioni. Ti invieremo ulteriori informazioni su questi strumenti nelle prossime settimane
  • Misure per limitare l’elaborazione delle informazioni personali dei bambini sotto l’età del consenso nei singoli stati membri secondo i termini del GDPR.
  • Introduzione di nuovi controlli per i clienti di Google Analytics per gestire la conservazione e l’eliminazione dei loro dati
  • Esame di soluzioni relative al consenso rivolte ai publisher, tra cui collaborazioni con gruppi di settore come IAB Europe.