ASL CASERTA. Hanno messo un 6° livello a fare il custode dei dati personali. Ecco perché questa nomina è totalmente illegittima

CASERTA (luigi vincenzo repola) – Non sembra aver pace l’Azienda Sanitaria Locale di Caserta. L’ultima querelle riguarda la nomina del Data Protection Officer (DPO), figura professionale incaricata di gestire la sicurezza e il trattamento dei dati sensibili, divenuta fondamentale alla luce delle ultimissime norme europee.

Leggi Articolo