Coca Cola annuncia violazione dati personali di 8.000 dipendenti

La Coca-Cola Company ha reso noto di aver subìto una violazione dei dati che potrebbe interessare circa 8.000 lavoratori a causa di un ex dipendente in possesso di un hard disk esterno contenente dati personali dei lavoratori.

La Bleeping Computer riferisce che Coca-Cola è stata informata dalle forze dell’ordine nel settembre 2017 che un ex membro di una società controllata era stato trovato con l’unità hard disk in suo possesso. La società ha dichiarato di aver collaborato con la polizia per indagare sui dati contenuti nel disco rigido e ha rilevato che erano incluse alcune informazioni personali.

Stiamo inviando notifiche di violazione dei dati a circa 8.000 persone le cui informazioni personali sono state incluse in file informatici che un ex dipendente ha portato con sé quando ha lasciato l’azienda. Non abbiamo alcuna informazione che suggerisca che le informazioni siano state utilizzate per commettere furti di identità, ha detto un portavoce della Coca-Cola“.

L’annuncio non era stato fatto prima su richiesta della polizia.

Il tipo di PII trovato non è stato rivelato, ma la società sta inviando una notifica a circa 8.000 persone informando che i loro dati potrebbero essere stati compromessi, anche se a questo punto non sembra che nessuna PII sia stata utilizzata maliziosamente, secondo quanto riportato da Bleeping Computer .

Sun Trust Bank ha subito un problema simile all’inizio di questo mese, quando ha confermato di essere stata colpita da un attacco interno quando un ex dipendente, che lavorava con una terza parte, ha rubato gli elenchi di contatti aziendali esponendo le informazioni personali a 1,5 milioni di clienti.

Fonte: SC Magazine

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.