Approvato in via preliminare un decreto legislativo, messo a punto dal ministero della Giustizia, che manda in soffitta l’attuale codice della riservatezza (il Dlgs 196 del 2003) e lascia campo libero al nuovo regolamento Ue 679/2016 (GDPR)

 

Cosa Aspettate …… Contattateci per ADEGUARVI in tempo.

Leggi Articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *