E’ da tempo che nei miei Workshop lo dico ad “alta voce”…

Ecco un altro ed eclatante esempio di come vengono sottovalutati molti strumenti informatici, che adottiamo ogni giorno per tutt’altro motivo che il lavoro.

Preoccupati e pressati dalla privacy e dal furto di informazioni, oscuriamo le telecamere per non farci osservare di nascosto, disattiviamo il GPS del cellulare per non essere rintracciati, attiviamo le vari crittografie End-to-End per non far intercettare i nostri messaggi e poi …… torniamo a casa, ci cambiamo ed indossiamo il nostro FitBit e ….. scendiamo di corsa a fare il nostro allenamento, condividendo (consapevolmente o inconsapevolmente) con il “mondo” le nostre performance, posizioni ed informazioni, tramite i social.

Leggete attentamente questo articolo su repubblica.it.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.